Costa Concordia alla sua ultima crociera

Scritto da 21/07/2014 Curiosità Nessun commento
Costa Concordia

Ce ne siamo già occupati la scorsa settimana ma per chi, come noi del nostro blog dedicato alle crociere, è impegnato da anni sul fronte del comparto crocieristico, non può fare certamente a meno di parlare di quella che oramai si avvia ad essere l’ultima crociera, se così la si può definire, della Costa Concordia, la nave della flotta Costa Crociere che naufragò all’Isola del Giglio lo scorso 13 Gennaio 2013.

Ed infatti, dopo oltre due anni e mezzo dai tragici eventi del Giglio, e salvo imprevisti meteorologici che ne potrebbero far slittare ulteriormente la partenza, alle 08:30 del 22 Luglio 2014 il relitto della Costa Concordia inizierà ad essere rimorchiata verso il porto di Genova, luogo in cui la nave verrà poi definitivamente smantellata.

La data di partenza della Costa Concordia, slittata già di un giorno rispetto a quanto precedentemente previsto a causa delle avverse condizioni meteo che imperversano all’Isola del Giglio, è stata ufficializzata durante un incontro con la stampa direttamente da Franco Gabrielli, il commissario delegato dal Governo per l’emergenza.

Nel frattempo, comunque, le operazioni di rigalleggiamento della Costa Concordia proseguono a ritmi serrati tanto che la nave è già emersa 6,5 metri e resta soltanto da posizionare i 6 cassoni montati sul lato di dritta in posizione finale. A quel punto, quindi, il ponte 3 ed il ponte 4 emergeranno definitivamente consentendo la stabilizzazione dell’unità navale ed agevolare le complesse operazioni di partenza per Genova.

Il relitto della Costa Concordia, la cui uscita dal porto del Giglio è prevista in 4/6 ore, sarà accompagnato fino al porto di Genova Prà da un convoglio tecnico capitanato da Titan Micoperi ed esso sarà composto da ben 14 mezzi, di cui due rimorchiatori a prua in grado di sviluppare una capacità di tiro pari a 135.000 tonnellate e due rimorchiatori ausiliari a poppa. La velocità di crociera della Costa Concordia, è proprio il caso di dirlo, sarà di circa due nodi ed i giorni di navigazione previsti per raggiungere il porto di Genova ammontano a quattro.

Le rotte identificate per l’ultimo viaggio della Costa Concordia sono due. Nello specifico, una di esse prevede il passaggio a sud dell’Isola del Giglio per poi dirigersi verso nord in parallelo alle coste est della Corsica; la seconda, invece, prevede il passaggio a Nord del Giglio per poi proseguire in direzione ovest verso la città della lanterna. La decisione finale, comunque, sarà presa da Hans Bosch, il comandante del rimorchiatore capofila, dopo aver attentamente valutato la situazione meteorologica più favorevole.

Una curiosità, invece, che sicuramente catturerà l’attenzione di tutti i nostri lettori. Gianni Lettich, vice capo pilota della Costa Concordia all’epoca del suo battesimo, sarà l’incaricato di riportare il relitto a Genova. Una storia che si ripete, seppur in un contesto profondamente diverso da quello festoso e gioioso del varo.

Vola in Crociera, #liberaituoisogni

Commenta

Il tuo indirizzo non sarà pubblicato.

Vola in Crociera: i veri professionisti delle crociere! Chiama 0184 99 12 00